giovedì 6 novembre 2014

PANE A CIAMBELLA... MA SENZA BUCO! senza glutine

Ritorno sul blog con un pane buono buono... la ricetta è sempre la stessa!!! Quella del Pan Bruschetta di Cappera ed io mi limito solo a ripetere all'infinito questa procedura ormai radicata in me... applicando ogni tanto delle piccole modifiche in base alla disponibilità delle farine che ho in casa...
Per questo pane ho utilizzato 500 gr di farina divisa in 280 gr di Nutrifree per pane; 140 gr di Glutafin; 80 gr di Farmo Fibrepan. L'acqua: 380 gr e tutto il resto invariato: 1 cucchiaino di sale; 1 bustina di lievito disidratato; 20 gr di olio evo.
La mia intenzione era quella di preparare un pane a forma di ciambella. E così ho fatto!! Ma in cottura il pane è cresciuto inglobandosi il buco! Così è nato un pane a ciambella senza buco!!!


Scrivo brevemente il procedimento.
Ho sciolto il lievito nell'acqua tiepida e ho aspettato 5-10 minuti. Nel frattempo ho messo nella ciotola tutte le farine. Ho versato l'acqua e il lievito sulle farine e ho azionato il mixer con fruste a gancio fino ad ottenere un composto omogeneo. Solo a questo punto ho aggiunto anche il sale e l'olio, rilavorando il tutto per bene. Ho preso una grande ciotola di metallo; l'ho unta sul fondo e i bordi e vi ho messo dentro l'impasto appena fatto. Ho coperto la ciotola con la pellicola trasparente e l'ho riposta nel forno spento con la lucina accesa per 2 ore abbondanti. Trascorso il tempo di lievitazione, l'impasto si presenta più che raddoppiato. Ho tolto la ciotola dal forno e vi ho riposto la pietra refrattaria posizionandola nella parte più bassa del forno. Ho acceso a 250°C. Su un piano di lavoro ho appoggiato della carta forno infarinata con farina di riso e mais finissime; poi, ho adagiato l'impasto facendolo cadere delicatamente dalla ciotola. Senza lavorarlo, ho dato al pane una bella forma tonda. Con le mani infarinate, ho creato un buco al centro dell'impasto, creando così la forma della ciambella. A questo punto consiglio di fare un buco bello largo, o di mettere al centro dell'impasto, già forato, una cocottina... perchè a me, in cottura, il buco è stato riassorbito dal pane! :-) Infine, ho cosparso la superficie del pane con abbondante farina di riso e mais.
Una volta raggiunta la temperatura di 250°C, servendomi di una pala, ho trasferito il pane (con tutta la carta forno) direttamente sulla pietra refrattaria rovente. Tempo di cottura: 30-40 minuti. Ma trascorsi i primi trenta minuti, occorre controllare spesso il colorito del pane per evitare che si bruci la crosticina.
Sfornare e lasciar intiepidire su una gratella. Quando il pane risulta tiepido, io tolgo la farina in eccesso dalla crosta, strofinando delicatamente il pane con le mani.


Un'altra foto dell'interno... :-)



Alla prossima ricetta!! :-)

2 commenti:

  1. Meraviglia questo pane!! da provare assolutamente ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E ci vuole davvero poco per portar a tavola un buon pane!!! :-)

      Elimina