martedì 6 dicembre 2011

PANELLA DI FARINA DI MAIS



Il piatto che vi presento oggi è una preparazione poverissima della cultura contadina, è una ricetta tipica della mia famiglia, che cucinava mia nonna e sua mamma ancora prima di lei.
Devo mandare un grande abbraccio a zia Lina, la sorella di mio papà, che con tanto amore ce l’ha tramandata.

Ingredienti (per 4 persone):
500g di farina di mais bramata
acqua bollente q.b.
sale grosso q.b.
7 foglie di verza

Strumenti:
1 pentola
1 ciotola
1 cucchiaio di legno
1 mestolo
camino e tanta brace e cenere calda!

Procedimento:
In una pentola portate a bollore dell’acqua e salatela, nel frattempo disponete la farina di mais in una ciotola e versatevi poco alla volta una piccola quantità di acqua bollente, fino ad ottenere un composto piuttosto denso e consistente.
Su un piano disponete a raggiera cinque foglie di verza, precedentemente lavate (utilizzate quelle esterne che hanno una consistenza più coriacea), versate il composto al centro e appiattilelo dandogli una forma circolare, dovrà essere alto due-tre dita circa. Una volta sistemato, ripiegatevi sopra le foglie e avvolgetevi attorno anche le altre due foglie. Cercare di chiuderle al meglio.
Ora che la panella è ben coperta dovete trovare un angolo libero del camino, posizionatela sul piano (proprio dove fate il fuoco) e ricopritela completamente di cenere e brace, non abbiate paura di esagerare perche le foglie sono una protezione ottimale, quelle esterne si brucieranno ma quelle a contatto con la panella no quindi… tranquilli!!!
Aspettate 1 ora e ½ - 2h circa, se necessario aggiungete ancora un po’ di brace sopra.
Ed ora arriva il momento più bello!!!! Eliminate tutta la cenere e la brace, e togliete piano piano le foglie che, come vi ho detto, saranno bruciate ed ecco… La panella è pronta!
Se la panella, per qualche motivo, non dovesse essere abbastanza cotta, basterà bruschettarla sulla griglia.
E’ ottima come accompagnamento ai salumi e con le verdure ripassate in padella.
Eccovi le foto della preparazione.
foto 1
foto 2
foto 3
foto 4
foto 5
foto 6

15 commenti:

  1. E' buonissima, un pezzo tira l'altro!

    RispondiElimina
  2. Wow tesoro! che ricetta strepitosa! Mi piacciono da morire le preparazioni di una volta!
    Sì! la voglio insieme a salame.. speck.. e un bicchiere di birra! ^_^

    RispondiElimina
  3. @ Micol: grazie tesorino! E' veramente buona e il sapore non è quello classico della polenta, ha un qualcosa in più. Un bacio!

    RispondiElimina
  4. ahahhhhhhhhhhhhh ed io il caminetto non ce l'ho

    mi devi invitare per forza!!!

    RispondiElimina
  5. @ Vale: cosideralo fatto :) un abbraccio!!!

    @ Artù: grazie, in effetti non è un piatto molto comune al giorno d'oggi, però è sempre bello conoscere le proprie tradizioni! A presto!

    RispondiElimina
  6. @ Artù: scusami ho fatto un disastro, per errore ho eliminato il tuo commento...Scusa :(

    RispondiElimina
  7. @pasticceramary
    Non preoccuparti... ho recuperato il commento di ARTU'.. eccolo:
    "Non conoscevo questa preparazione, davvero molto particolare!!!!!"

    RispondiElimina
  8. Nooooooooooooooooooo, ieri avevo commentato questo, ma perchè? Avevo scritto che ho tutti gli ingrtedienti..meno "camino e tanta brace e cenere calda"..proprio quelli indispensabili :-(
    Tu dirai: ma nomn sei "accantoalcamino"? :-D

    RispondiElimina
  9. Una ricetta semplicemente splendida, come del resto tutte le ricette scorte nel tuo fantastico blog! Complimenti davvero di cuore! Un abbraccio

    RispondiElimina
  10. @ accantoalcamino: in effetti "che accanto al camino" sei? :) Ovviamente scherzo. Mi dispiace ma per questa ricetta cenere e brace sono indispensabili! Un abbraccio!

    @ Kiara: grazie infinite!!! Sono veramente contentissima che il blog ti piaccia, io e Micol ce la mettiamo tutta. Ancora mille grazie, un abbraccio.

    RispondiElimina
  11. Quanto mi stuzzica questa panella...segno sicuramente...adoro quelle cotture...ciao.

    RispondiElimina
  12. @ Max: ciao!In effetti è molto sfiziosa, e anche per me queste sono le cotture più belle. A presto.

    RispondiElimina
  13. Mary...ripensandoci.. cenere e brace... ho il camino di Itri!!! ummm da devo proprio provare!
    Buonanotte!

    RispondiElimina
  14. ma che bella ricetta mi ispira tantissimo. Un bacione

    RispondiElimina
  15. @ Micol: certo tesorino provaci!!! E poi mi fai sapere. Un bacio.

    @ colombina: grazie :) e a presto!

    RispondiElimina