mercoledì 4 gennaio 2012

INVOLTINI DI PROSCIUTTO COTTO, INDIVIA E PISTACCHI senza glutine



Ciao a tutti!
La ricetta che vi presento oggi, tratta da “Il Grande Cucchiaio d’oro”, potete considerarla un secondo leggero oppure un contorno un po’ più ricco del solito. Dal sapore particolare, in cui si amalgamano l’amaro leggerissimo dell’indivia, l’agrodolce dato dal limone e dallo zucchero, e la sapidità del pistacchio.
Ingredienti(per 8 involtini):
4 cespi d’indivia belga
80ml di vino bianco
80g di burro
1 scalogno
1 limone
1 cucchiaio do zucchero
8 fette di prosciutto cotto senza glutine
8 fette di formaggio da tavola (io provola dolce)
30g di pistacchi tostati
brodo vegetale q.b.
sale q.b.

Strumenti:
1 coltello
1 padella
1 teglia
forno

Procedimento:
In una padella sciogliete 25g di burro, aggiungete lo scalogno, fatelo soffriggere e poi incorporate lo zucchero.
Inserite i cespi di indivia tagliati a metà, con la parte tagliata rivoltà verso il basso, salate e irrorate con il succo di limone e il vino. Lasciate evaporare i liquidi a fuoco vivo e poi versate qualche mestolo il brodo, aggiungete altri 25g di burro e cuocete il tutto a fuoco basso per cira 10 min.
Il brodo deve ritirarsi abbastanza e l’indivia deve ammorbidirsi per bene, ma non deve cuocere troppo fino a disfarsi del tutto.
Mentre l’indivia cuoce, preparate le fettine di prosciutto, adagiatevi sopra una fetta di formaggio e quando l’indivia è pronta, toglietela dalla padella, scolatela dal sughetto che si sarà formato e posizionate ogni metà su una fetta di proscitto con il formaggio.
Se dovessere essere ancora troppo dura, lasciatela andare ancora un po’ con altro brodo.
Arrotolate gli involtini, se necessario fermateli con degli stuzzicadenti e sistemateli in una teglia imburrata con il burro rimanente, cospargeteli con i pistacchi tritati grossolanamente e bagnate il tutto con il sughetto di cottura dell’indivia.
Infornate a 180° per 5 minuti e  servite!
Secondo me riscaldati il giorno dopo sono ancora più buoni :)
 P.S. Non siate avari con il burro, perché è essenziale per eliminare il sapore amarognolo dell’indivia.
E poi, se non trovate l’indivia belga, credo che la ricetta venga benissimo sia con l’indivia riccia, sia con la scarola, ovviamenete non mettendo mezzo cespo, ma inserendo alcune foglie.









15 commenti:

  1. Che bontà!! :-)
    Li farò senz'altro!! 6 stata bravissima!!

    RispondiElimina
  2. Mary sono bellissimi e molto invitanti!!

    RispondiElimina
  3. @ Mirty Quibibes: sono davvero sfiziosi!

    @ Micol: provali! Sono semplici da preparare e anche abbastanza veloci.

    @ Marina: grazie mille :) un abbraccio!

    RispondiElimina
  4. meravigliosi non ti smentisci mai dai molla tutto ti devi andare a preparare la scopa è fuori e il carbone c'è l'ho io passa che lo dividiamo

    RispondiElimina
  5. Che buoni, mi sa che li proverò presto!

    RispondiElimina
  6. @ Giovanna: volevo avvertirti che sono partita, tra un pò sono da te :)

    @ Anna Lisa: fammi sapere come vengono :)

    RispondiElimina
  7. Ma che bella idea!!! Mi piace ed è anche veloce...da provare assolutamente ....

    RispondiElimina
  8. Mi piace questa ricetta sfiziosa!!!
    Baci

    RispondiElimina
  9. @ Artù
    @ Laura
    Grazie :) provatela, ha un sapore veramente particolare! Un abbraccio.

    RispondiElimina
  10. @Il mestolo magico
    Ciao carissima! ti ringrazio da parte di Pasticceramary! La ricetta l'ha fatta e pubblicata lei!! :-)

    RispondiElimina
  11. E' vero! Mi sono distratta ;) Allora questa volta faccio i complimenti a Pasticceramary! Ciaoo!

    RispondiElimina
  12. @ Il Mestolo Magico: grazie mille :) a presto!

    RispondiElimina
  13. Sono veramente molto delicati e gustosi per palati fini!

    RispondiElimina